Eventi Napoli https://www.napolievents.it/napoli Tutti gli eventi a Napoli Fri, 21 Feb 2020 06:49:25 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.3.2 https://www.napolievents.it/napoli/wp-content/uploads/2020/02/cropped-logoevents-32x32.png Eventi Napoli https://www.napolievents.it/napoli 32 32 Eventi Napoli e Campania: Agenda del Weekend 21 – 23 febbraio https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/21/eventi-napoli-e-campania-agenda-del-weekend-21-23-febbraio/ Fri, 21 Feb 2020 06:49:25 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73668 Canzanella, antica Sartoria teatrale Venerdì 21 febbraio L’emozione di un viaggio dentro il Teatro, il Cinema e la Televisione. Di un incontro con i loro luoghi più rappresentativi, con i volti più noti che li hanno frequentati ed animati. Dai Teatri nazionali e internazionali alla Televisione, che aveva all’epoca negli allestimenti dei grandi sceneggiati tv …]]>

L'immagine può contenere: una o più persone

Canzanella, antica Sartoria teatrale

Venerdì 21 febbraio

L’emozione di un viaggio dentro il Teatro, il Cinema e la Televisione.
Di un incontro con i loro luoghi più rappresentativi, con i volti più noti che li hanno frequentati ed animati. Dai Teatri nazionali e internazionali alla Televisione, che aveva all’epoca negli allestimenti dei grandi sceneggiati tv e nel “Centro di Produzione Rai di Napoli” due eccezionali “fiori all’occhiello”; per giungere poi al grande cinema, l’abito bianco di organza e merletti che indossa Claudia Cardinale nella scena del ballo de “Il Gattopardo” di Luchino Visconti vide la luce nella sartoria di Vincenzo Canzanella, così come gli abiti della Loren de “Il Viaggio” di De Sica. Anche la misteriosa e affascinante “Giovanna D’Arco/Ingrid Bergman”, diretta da Roberto Rossellini, indossava costumi a firma Canzanella, così come l’iconica Audrey Hepburn di “Vacanze Romane” e ancora Maria Callas
Del piacevole perdersi fra fogge, stoffe, ornamenti e colori di migliaia di vestiti tutti interamente realizzati a mano.
Sono queste le sensazioni che investono chiunque attraversi il lungo corridoio della sede di Piazza Sant’Eligio della C.T.N. 75 o ne visiti le stanze-museo della “A.A.C. 39 – Associazione Artistica Culturale Abbigliamento nei secoli” accompagnati dall’amabile guida di Vincenzo Canzanella, il “Maestro Artigiano” che nel 1975 fondò quella che è oggi la più antica sartoria cine-teatrale di Napoli, un riferimento imprescindibile per costumisti e registi che trovano risposta ad ogni loro esigenza grazie alla maestria e l’esperienza di Vincenzo, oggi affiancato dal figlio Davide.
In questo “Atelier-Museo” sono conservati oltre 60 anni di attività artigianale partenopea, 15.000 costumi che abbracciano stili ed epoche differenti, che sono espressione tangibile della passione, della dedizione, della cura per il più piccolo dei dettagli che Vincenzo Canzanella e le maestranze da lui dirette, infondono nelle loro creazioni da decenni.
ll percorso inizierà da Piazza Sant’Eligio con la visita all’omonima Chiesa per poi continuare a San Giovanni a Mare e ancora al Borgo Orefici per terminare alla SARTORIA TEATRALE CANZANELLA.
Contributo 12 euro
Soci tesserati 10 euro
Prenotazione obbligatoria
3404778572
info@medeart.eu

L'immagine può contenere: strisce e testo

Carnevale di Paternopoli – Avellino

Da venerdì 21 a martedì 25 febbraio

Programma Carnevale di Paternopoli 2020
Sabato 22 febbraio
Ore 10.00 Tour itinerante di Paternopoli organizzato da Sport in Tour
Carattere gastronomico
– Visita guidata all’interno di due cantine vitivinicole del comune di Paternopoli e degustazione di prodotti tipici
Carattere Itinerante
– Visita guidata all’interno delle strutture ospitanti l’allestimento dei carri allegorici del Carnevale di Paternopoli
Domenica 23 febbraio
Ore 9.30 Inizio finali della Terza edizione della “Coppa Carnevale” presso il campetto comunale di Paternopoli organizzato da Sport In Tour
Ore 13.00 Apertura Circuito Carnevale in Via San Nicola con stand enogastronomici e giochi per bambini
Ore 15.00 Premiazione “Coppa Carnevale” nel circuito di Carnevale di Via San Nicola
Ore 15.30 Inizio sfilata dei carri e dei gruppi di ballo
Ore 21.00 Serata danzante
Lunedì 24 febbraio
Ore 22.30 “Carnival Party” organizzato dal Forum dei giovani di Paternopoli presso la Palestra della Scuola Elementare “F.Sullo”, C.da Serra , Paternopoli
Martedì 25 febbraio
Ore 13.00 Apertura Circuito Carnevale in Via San Nicola con stand enogastronomici e giochi per bambini
Ore 15.30 Inizio sfilata dei carri e dei gruppi di ballo
Ore 21.00 Consegna Targhe commemorative e nomina soci onorari “Associazione Carnevale di Paternopoli”
Per tutte le persone che desiderano essere parte dello spettacolo del Carnevale di Paternopoli sarà adibito un apposito carro dove, chi vorrà, potrà divertirsi con noi.
Per info:
Messenger: Associazione Carnevale di Paternopoli
Ingresso gratuito

L'immagine può contenere: una o più persone

Carnevale al Ritmo di Tarantella a Montemarano – Avellino

Da venerdì 21 a domenica 1 marzo

Il Carnevale di Montemarano, cittadina in provincia di Avellino, rappresenta, senza ombra di dubbio, uno dei più entusiasmanti e coinvolgenti appuntamenti in grado di catalizzare intorno a se un’intera comunità.
Il borgo irpino, infatti, sarà la location di un singolare corteo di maschere con in testa il “Caporabballo” che le guida, insieme ai suonatori, attraverso uno dei pochi esempi di ballo processionale sopravvissuto all’evolversi dei tempi.
I passi della tarantella sono legati al procedere caratteristico dei gallinacei ritenuti anticamente uno scudo per tutti i mali della comunità.
L’edizione 2020, il cui programma sarà ufficializzato a breve, si svolgerà nei giorni 21, 22, 23, 24, 25 e 29 febbraio e 1 marzo: sette giorni di eventi, cortei e lezioni di tarantella.
Il Carnevale di Montemarano rientra tra quelli appartenenti ai Carnevale Irpini Riuniti “Carnevale Princeps Irpino”.

L'immagine può contenere: testo

Gran Carnevale Maiorese – Salerno

Da venerdì 21 a domenica 1 marzo

Carnevale 2020 di Maiori: sfilano l’arte e il grande cinema.
Otto giorni di festa e di grandi eventi in occasione della quarantasettesima edizione
Si tratta della 47esima edizione del Gran Carnevale di Maiori, la manifestazione organizzata dal Comune e finanziata dalla Regione Campania attraverso i fondi Poc 2014-2020, che si svolgerà dal 22 febbraio all’1 marzo 2020 con ben 3 sfilate dei carri allegoriciin programma nei giorni 23, 25 febbraio e 1 marzo.
La macchina organizzativa del grande evento, riconosciuto lo scorso anno patrimonio immateriale dal Ministero dei Beni Culturali, è già al lavoro per mettere a punto la nuova edizione il cui tema 2020 ruoterà intorno all’Arte.
A Maiori, si celebreranno, attraverso carri allegorici e balletti, tutte le discipline artistiche: dalla pittura alla scultura, alla musica, passando per il cinema nel centenario della nascita di Federico Fellini.
Riconosciuto dal Mibac tra i promotori della cultura e del patrimonio immateriale, il Carnevale di Maiori conferma anche per la prossima edizione l’importante gemellaggio con Putignano.
L'immagine può contenere: una o più persone

Carnevale esoterico: Streghe, Janare e Benandanti

Sabato 22 febbraio

Carnevale è da sempre sinonimo di maschere, carri, falò, scherzi. In questo giorno incantato di sovvertimento dei ruoli lo spirito sembra non farsi problemi a preferire la follia alla ragione e il caos all’ordine per esprimersi e manifestarsi.
Questa festività è dunque molto di più di un invito a mascherarsi e vivere una serata di spensieratezza.
Il Carnevale, per come noi lo conosciamo e festeggiamo adesso, è un incredibile mix di antichissime credenze e simbologie che vanno a perdersi nella notte dei tempi.
Antropologicamente parlando il Carnevale ha svolto in varie epoche ed in vari popoli un compito rituale molto profondo e significativo.
La visita guidata teatralizzata organizzata da “La chiave di Artemysia”, in collaborazione con il Museo del Sottosuolo, ricollegherà le origini del Carnevale ai culti esoterici campani alle Janare e alle figure dei Benandanti.
Il pubblico, è invitato a venire munito di maschera, così che per alcune ore si possa provare a predere la propria identità e comprendere quali fossero i punti cardine di questa festa, dove ognuno, per un giorno, poteva essere l’opposto di se stesso.
La piece, per la regia e drammaturgia di Livia Bertè, consterà di due momenti comunicanti.
Il primo instradato da una guida che illustrerà le caratteristiche storico artistiche del luogo ospitante. Vi sarà poi una spiegazione del culto del Carnevale, come sia cambiato nei secoli e come il Martedì Grasso sia appunto divenuto il culmine della licenziosità, dei festeggiamenti legati alla morte del vecchio, e della preparazione alla rinascita del nuovo tramite un periodo di austerità, che culmina appunto con la rinascita pasquale.
Un occhio di rilievo verrà messo su quelli che erano i riti tipici dell’antico popolo per la protezione ed il “malocchio“, che presentano svariate similitudini in tutti i diversi luoghi
dell’entroterra campano: grossi punti di contatto si trovano infatti dal beneventano, al casertano a Napoli. La guida stessa spiegherà dettagliatamente le figure delle Janare e dei
Beneandanti: in cosa consistono e qual’era la visione di Virgilio in merito all’analisi di questi personaggi malevoli che, pur cambiando nomenclatura, dalla testimonianza degli antichi testi latini, sembrano essere esistiti sin dalla notte dei tempi.
Il secondo momento cardine sonderà una “magia” intrisa di diverse culture tramite una piece teatrale. Un dramaturgico “viaggio nostrano” mostrerà, attraverso i riti e le usanze
del folclore della Regione Campania, quali fossero le “streghe” temute ed allontanate, quali i culti antichi per neutralizzarle. La differenza tra streghe, Janare e beneandanti, spaziando
dalle formule apotropaiche del dialetto locale, a racconti di luoghi e proverbi casertani, fino alle fobie per le janare e ai culti friulani di difesa dalle megere maligne.
In questa parte dello spettacolo si spiegherà come il Carnevale in Campania sia fortemente connesso a danze popolar rituali, come la pizzica e la tammurriata.
A dare un volto a tali ataviche fobie le attrici e coreografe Luisa Leone, Claudia Esposito e la stessa Livia Bertè, che riporteranno in scena “credenze” troppo spesso taciute o
dimenticate, ma tipiche della nostra antica cultura. Un ritorno alle origini, alla cultura ed alle tradizioni campane.
Alla fine della piece il pubblico potrà “bruciare” i cattivi propositi ed accogliere la nascente primavera interiore.
La visita, completa di spiegazione del sito e spettacolo teatrale, avrà un costo complessivo di euro 15.
Si prega il pubblico di arrivare in leggero anticipo per evitare eventuali, spiacevoli accavallamenti.
STREGHE JANARE E BENANADANTI,
Il Carnevale esoterico nel folclore campano
REGIA E DRAMMATURGIA Livia Bertè
LA CHIAVE DI ARTEMYSIA
MOVIMENTI COREOGRAFICI: Luisa Leone e Claudia Esposito
Prenotazione obbligatoria causa posti limitati.
Per INFO E PRENOTAZIONI
Biglietto 15 euro
Info e prenotazioni: +393714285438
+39 3280115044
whatsapp 3404657949
mail: lachiavediartemysia@gmail.com
L'immagine può contenere: persone in piedi, cielo, oceano, pianta, albero, montagna, nuvola, spazio all'aperto, natura e acqua

Sulla Via delle Sirene

Sabato 22 febbraio

Il canto della Sirene ci accompagnerà durante questo cammino al tramonto alla scoperta di alcuni angoli nascosti della Penisola Sorrentina.
Partiremo da Sant’Agata sui Due Golfi, raggiungeremo il piccolo paese di Torca e da lì inizieremo il sentiero insieme a una guida ambientale AIGAE, che ci condurrà alla scoperta del versante meridionale della Penisola tra Monticello e Colli di Fontanelle.
Saliremo il promontorio del Pizzetiello, a 490 m di altezza e a tre km da Li Galli, passando tra ulivi e macchia mediterranea, mentre lo sguardo si perderà tra Praiano e i Faraglioni. Da questa altezza, quando il tempo è favorevole, è possibile vedere anche Punta Licosa.
INDICAZIONI
– Difficoltà: sentiero di media difficoltà per la presenza di diverse salite (Difficoltà E). Il tratto di scalata del Pizzetiello è il più impegnativo perché tutto in salita con gradoni di roccia.
– Durata: il percorso dura 4 ore e mezza circa con le soste
– Lunghezza: 6 km
– Dislivello: 300 m
– Cosa indossare: scarpe da trekking o da ginnastica con fondo scolpito
– Cosa portare: acqua in abbondanza
– Sconsigliato a: chi soffre di vertigini ; bambini
– Non ci sono punti di ristoro né toilette durante il percorso
– A Sant’Agata non ci sono problemi di parcheggio, ma si paga il ticket
– L’escursione è organizzata e svolta da una guida AIGAE
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
DOVE: Bar Orlando, Corso Sant’Agata 2, Sant’Agata sui Due Golfi (NA)
QUANDO: sabato 22 febbraio, ore 9.30
INFO: hikecampania@gmail.com

L'immagine può contenere: testo

Giù la maschera – spettacolo con degustazione

Sabato 22 febbraio

Sabato alle ore 21:00 vi aspetta Giù la maschera! a cura del duo Maria e Maria.
Il Duo Maria e Mari ‘ ossia le artiste Maria Red e Maria Strazzullo, ….. propongono una serata “carnevalesca ” in stile napoletano antico. Tra tarantelle…canzoni … macchiette..la comicita’del cabaret ….tanta allegria e divertimento. E tra frizzi e lazzi…..o Carnuvale nuost è chistu cca’
Nel corso della serata com’è nostra abitudine sarà offerta una degustazione di cucina tipica napoletana accompagnata a un buon bicchiere di vino, ideale per il tono della serata.
Il Teatro dei Lazzari Felici, al suo secondo anno di attività, è un piccolo ma caratteristico teatro nel cuore del centro storico; si trova infatti in vico Santa Maria dell’Aiuto 17, a due passi da Largo Santa Maria la Nova.
Per prendere parte all’evento a numero chiuso ( esclusivamente 45 posti a sedere ) è necessario prenotare chiamando lo 081 1925 6964, tramite whatsapp al 338 965 22 88.
L'immagine può contenere: testo

Carnevale Sammichelese 2020 – Avellino

Da sabato 22 a martedì 25 febbraio

IL PROGRAMMA
Sabato 22 Febbraio
Ore 16 Apertura del Carnevale Sammichelese, saluti del Sindaco ed accoglienza della MASCARATA dell’I.C. Aiello del Sabato – plesso di S. Michele di Serino Ieri, Oggi… e Domani, a cura della Maestra Patrizia Mari. Ospiti Mascarata Serinese Rivus.
A seguire:
– sfilata ed esibizione della Zeza di Borgo di Montoro co ‘ntreccio;
– sfilata ed esibizione della Tarantella Montemaranese di Battista Salvio;
Ore 19 Suoni, canti e balli a cura dell’associazione Amici della Rosamarina.
Domenica 23 Febbraio
Ore 15 raduno dei carri allegorici e delle maschere in via Cremona, sfilata e balli per le vie del paese con la partecipazione di ASD Passione Latina , Zeza di Cesinali e Associazione Arreto o vico re monache di Forino
Ore 18 Dj set Luca Frisetti & Daniele Damaso
Martedì 25 Febbraio
Ore 15 raduno dei carri allegorici e delle maschere in via Cremona, sfilata e balli per le vie del paese;
Ore 18 Corteo Funebre con partenza dalla Fossa dei leoni e rappresentazione teatrale di CARNUALE MUORTO a cura della G&D Show;
Ore 19 Dj set Giuseppe Mazza.

L'immagine può contenere: testo

ASTROKIDS: l’astronomia per i più piccoli

Sabato 22 febbraio

Se sei un bambino tra gli 8 e gli 11 anni e vuoi fare un viaggio spaziale per conoscere i segreti dell’Universo allora ti trovi nel posto giusto.
L’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte presenta
un viaggio in 4 tappe attraverso il quale sarai condotto tra pianeti, stelle e galassie.
Sei pronto?!
Gli incontri si terranno il sabato dalle ore 10:30 alle ore 12:30.
Sarà consentito l’ingresso dalle ore 10:00 alle ore 10:20.
Il numero massimo di bambini ad incontro è di 30.
Ingresso € 5 a bambino. I genitori accompagnatori non pagano.
Primo appuntamento
Guarda che SOLE!
a cura di C. Sasso e A. Mercurio
22 febbraio 2020
Per conoscere la stella a noi più vicina
Osservazione del Sole condizioni meteo permettendo
scarica la locandina
https://bit.ly/2SeveWv
Per informazioni:
astrokids.oacn@inaf.it
081 5575 429

Nessuna descrizione della foto disponibile.

I misteri della Cappella Esoterica. Gli egizi a Napoli

Sabato 22 febbraio

L’Associazione Culturale L’Arte nel Tempo è lieta di portarvi alla scoperta di uno dei vertici del triangolo magico che si estende nel pieno del centro storico di Napoli: il Complesso di San Domenico Maggiore. Qui accadono cose strane, eventi prodigiosi, nulla è come sembra.
Esploreremo il meraviglioso Monastero Domenicano in ogni angolo, muovendoci tra splendide opere d’arte, le statue e le cappelle. Una di queste sarà al centro della nostra visita: la Cappella di San Martino, appartenente alla famiglia dei Carafa di Sanseverino. In esclusiva, solo noi di L’Arte nel Tempo abbiamo ricevuto autorizzazione per entrarvi all’interno, per meglio osservare la decorazione marmorea, che riproduce astri, costellazioni e mostri mitologici, vicino a temi più religiosi. E’ la testimonianza di un antichissimo culto egizio esoterico, che proprio qui in epoche remote veniva praticato… E sotto gli occhi di tutti, ma al contempo celata, in Chiesa è presente una lapide che inneggia ad Osiride, ed insieme la cercheremo, cercando di capirne i misteri. Oltre le decorazioni esoteriche, la Cappella nasconde anche un altro segreto: nella Madonna con Bambino di Cornelis Smet, che imponente è sull’altare maggiore, sono ritratti un uomo ed una donna, noti per un fatto di sangue cruento, così violento che sembra che l’anima di lei ancora non si dia pace, e di tanto in tanto appaia, sfolgorante nella sua bellezza spettrale, nella pizza, in cerca di aiuto.
Ci vediamo sabato 22 febbraio alle ore 10:15, a Piazza San Domenico, davanti l’obelisco. La visita comincia alle 10:30.
Il contributo organizzativo è di otto euro a persona.
Prenotazioni al numero 3409543337 oppure per mail a larteneltempo1@gmail.com
Chi non è socio dell’Associazione riceverà la tessera.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi e spazio all'aperto

MAVesuvius: l’antica Roma prende vita tra il reale e il virtuale

Sabato 22 febbraio

SABATO (ORE 18.00 E ORE 20.00) , GLI ABITANTI DELL’ANTICA ROMA PRENDONO VITA CON UNO SPETTACOLO ITINERANTE CHE VI PORTERA’ NELL’ANTICA ERCOLANO E NELL’ANTICA POMPEI, ALL’INTERNO DELLE SALE MUSEALI DEL MAV DI ERCOLANO.
ACCOMPAGNATI DA UNA DEA, CONOSCERETE PLINIO IL GIOVANE, DECIDERETE LE SORTI DI UN GLADIATORE, CONOSCERETE IL SIMPATICO PISONE, SARETE SEDOTTI DA UNA LUPA…E TANTO ALTRO.
Un viaggio fra passato e futuro, fra virtuale e reale.
Vi presentiamo MAVesuvius 5.0, uno spettacolo itinerante che vi riporterà a scoprire le meraviglie delle antiche Ercolano e Pompei.
Sullo sfondo delle bellissime e nuove installazioni del MAV di Ercolano, il virtuale farà da cornice al reale.
E, nel reale, sarete accompagnati addirittura da una Dea.
Ebe sarà la traghettatrice che vi condurrà fra le sale del museo, facendovi interagire sia con le installazioni che con gli attori.
E lungo il percorso, tra coltri di fumo virtuali, proiezioni di terme e del foro, quadri che prendono vita, incontrerete i personaggi che hanno fatto la storia: da un drammatico Plinio il Giovane che ricorda l’eruzione del Vesuvio, a un divertentissimo Pisone, da una donna del foro, alle seduzioni di una lupa un po’ particolare e, soprattutto, lo scontro tra imperatore e gladiatore.
Un viaggio fra reale e virtuale, tra passato e futuro, tra risate e momenti intensi.
Contributo di partecipazione: € 15.00 compreso di biglietto d’ingresso al MAV.
Ridotto dai 6 ai 10 anni
Gratuito sotto i 6 anni
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA inviando un sms/whatsapp al 3427329719 o inviando una mail a spettacoli@karmacultura.it

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

I Palazzi di Napoli: visita in maschera con aperitivo

Sabato 22 febbraio

Visita guidata alla scoperta dei palazzi nobiliari del centro storico, partiremo dal Cardine Maggiore, fulcro della nobiltà napoletana alla scoperta delle famiglie più importanti che hanno governato la città, ammirando i cortili delle antiche architetture e passeggiando lungo la famosa Spacca Napoli fino a giungere all’interno di un meraviglioso palazzo storico dove concluderemo il nostro viaggio nel tempo. E’ gradita la partecipazione vestiti in maschera interpretando un personaggio storico o illustre di Napoli a propria scelta.
Appuntamento: ore 17.50 Piazza Nicola Amore
Costo: 15 euro a persona incluso aperitivo
Durata: 1 h 30 circa
La prenotazione è obbligatoria al 3739042367 o
al 3511995125 o (anche tramite whatsapp) indicando i nominativi dei partecipanti ed il nome del tour.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Carnival party with Stranger 80’s – the Upside down

Sabato 22 febbraio
Carnival party with Stranger 80’s the UPSIDE DOWN
Dj set by INFERMERIE MUSICALI
Per il Carnevale 2020 Ars Mania in collaborazione con Mediterraneart ha pensato a un party unico nel suo genere! Un tuffo nei mitici anni 80’. Fonte di ispirazione una delle serie tv più seguite negli ultimi tempi, #STRANGERTHINGS e ancor di più la nostalgia per un decennio cinematografico e musicale dal fascino intramontabile.
Una serata dalle atmosfere vintage, dal DJ SET a cura di INFERMERIE MUSICALI ai cocktail e il dress code rigorosamente a tema anni ’80. E allora, cotonate i capelli, indossate giacche con le mitiche spalline e felpe dai colori fluo e scendete in pista a ballare sulle note dei mitici CLASH, QUEEN, THE BANGLES, DURAN DURAN, CINDY LAUPER e tanti, tanti altri miti della musica.
Ma ATTENZIONE! Il #SOTTOSOPRA è in agguato. Tra noi si aggireranno creature di altri mondi. Grazie alla fondamentale partecipazione di Campo 77, ormai dei veri e propri MUST nei giochi di ruolo, rivivrete i brividi della fortunata serie, sarete catapultati nel SOTTOSOPRA, incontrerete i protagonisti e solo seguendo le loro indicazioni riuscirete a tornare nella realtà.
Dove? E qui che viene il bello! Per questa serata pazzesca saranno riaperti alcuni uffici ormai in disuso dell’ex NATO di Bagnoli!
L’iniziativa è a numero chiuso, la prenotazione è obbligatoria ai numeri 347/0094457 – 327/7306533.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso e testo

Carnevale Settecentesco Napoletano 2020

Sabato 22 febbraio

Gentili Signore e Signori,
siamo ormai giunti alla quarta edizione del meraviglioso evento “Carnevale Settecentesco Napoletano“, un’idea nata quattro anni fa dalla consapevolezza che nel XVIII secolo, il Carnevale era considerato tra le feste più sentite dal popolo partenopeo.
Era infatti impensabile all’epoca spostarsi a Venezia, tutto il Sud si dava appuntamento nella capitale, Napoli, che per l’occasione diventava un tripudio di colori e suoni, vicoli che si popolavano di stranieri ed artisti, grandi balli in maschera e donne in abiti sfarzosi.
Per quattro anni abbiamo scavato nella storia di questa festa ed all’interno abbiamo ritrovato tutta la magia e la tradizione di un popolo. Siamo convinti che questo del 2020, sarà un evento capace di sconvolgere e meravigliare sia nuovi partecipanti che gli ospiti più affezionati.
Un Gran Ballo in costume per immergersi completamente nella magica atmosfera del 700, uno spettacolo da sogno che verrà ricordato con entusiasmo da chiunque vi partecipi per molti anni a seguire.
SVOLGIMENTO:
La IV edizione del “Carnevale Settecentesco Napoletano” si terrà il 22 Febbraio, quest’anno avrà come tema il “settecento piumato” e sarà articolata in due momenti, la Cena Settecentesca con start dalle ore 19:00 ed il Gran Ballo Settecentesco con start dalle ore 23:00.
CENA SETTECENTESCA (dalle ore 19:00):
La Cena Settecentesca sarà riservata esclusivamente a 300 ospiti, che potranno trattenersi anche per il Gran Ballo. I gentili Signori e Signore verranno accolti dai maggiordomi per riporre in custodia i soprabiti, ed attesi nel salone per il brindisi di benvenuto a base di Spumante Valdo origine Valdobbiadene.
Quando i gentili ospiti si saranno accomodati ad i rispettivi tavoli, la serata proseguirà con un susseguirsi di emozionanti performance a cura artisti di calibro nazionale ed internazionale.
In una magica e surreale atmosfera di festa, gli ospiti potranno godere di una selezione di vini campani ed assaporare le pietanze settecentesche studiate ed elaborate appositamente per l’occasione da un team di chef partenopei.
GRAN BALLO SETTECENTESCO (dalle ore 23:00):
Il Gran Ballo Settecentesco avrà inizio alle ore 23:00, quando tra performers, live show, spettacoli interattivi, attori teatrali ed artisti burlesque, gli ospiti proveranno davvero l’emozione di trovarsi 300 anni indietro nella storia.
Durante lo svolgersi dell’evento, ad una giuria artistica il compito di valutare tra gli ospiti, gli abiti storici più belli. In palio prestigiosi premi.
La cerimonia proseguirà in chiave contemporanea con l’ingresso in consolle dei deejay ed il via alle pittoresche danze nel grande salone.
Ecco cosa è accaduto durante le precedenti edizioni:
2019 → http://bit.ly/CarnevaleSettecento2019
2018 → http://bit.ly/CarnevaleSettecento2018
2017 → http://bit.ly/CarnevaleNapoletano2017
Tema di questa edizione: “Plumed 700” (settecento piumato). Noblesse oblige: Abito settecentesco donna/uomo. In alternativa: smoking e mascherina per l’uomo, abito lungo da sera e mascherina per la donna. E’gradita l’aggiunta di piume al proprio outfit.
Per il noleggio abiti l’Atelier Artinà di Monica Fiorito è partner ufficiale dell’evento, un laboratorio storico napoletano specializzato in abiti del ‘700 donna/uomo, maschere piumate ed accessori d’epoca. Possibilità anche di noleggio smoking. Infoline: 333.4467587
Dopo lo straordinario successo dello scorsa edizione, è stata riconfermata come location il Teatro Posillipo (via Posillipo, 66), completamente ricostruito con ambientazioni dell’epoca, spettacoli dal vivo e con l’aggiunta di istallazioni digitali che condurranno gli ospiti attraverso un vero viaggio nel 1700.
L’evento è aperto ad un numero limitato di ospiti e purtroppo non possiamo garantire la partecipazione di tutti. Per assicurare la tua partecipazione clicca qui http://bit.ly/CarnevaleSettecento2020
Infoline: 3406706262

L'immagine può contenere: pianta e spazio all'aperto

Tra Panorami Mozzafiato E Stile Liberty

Domenica 23 febbraio

Un itinerario insolito, alternativo e affascinante, fatto di scalini, rampe, discese, oasi di pace e panorami mozzafiato immersi nel pittoresco. l’antica imbrecciata cioè il Petraio e suoi gradini, un percorso di scale costruite tra il XVI e il XVII secolo che collega il Vomero al quartiere di Chiaia, Le rampe prendono il nome dalla natura pietrosa del territorio sul quale furono edificate per raccogliere l’acqua che da qui iniziava il suo percorso in discesa (il suo nome più antico era, in realtà, imbrecciata ma il significato è lo stesso). Lo spettacolo che si apre davanti agli occhi una volta imboccata Via Gradini del Petraio è inatteso e per questo ancora più affascinante: una lunga scalinata con corrimano centrale divide una serie di edifici dai colori vivaci che vanno dall’ocra al rosso mattone e sullo sfondo la riconoscibile sagoma violacea della caserma Nino Bixio di Pizzofalcone. Ancora più in fondo, il mare e la penisola sorrentina. tra piante di limoni, cappelle votive, immagini sacre, vicoli senza uscita, bassi popolari caratterizzati dagli immancabili panni stesi all’ingresso e i gradoni che si fanno via via meno ripidi fino ad arrivare all’incrocio con il Corso Vittorio Emanuele che attraverseremo arrivando in Piazzetta Mondragone e da lì inizieremo il nostro “viaggio” tra lo stile liberty.
Il punto di partenza è la stazione Morghen, situata nell’omonima via e facilmente raggiungibile con la funicolare di Montesanto o con la linea L1 della metropolitana (fermata Vanvitelli) alle ore 10.30
Contributo soci 10 euro
Prenotazioni 3404778572
info@medeart.eu

L'immagine può contenere: 1 persona

BALLO A CORTE una favola reale a Palazzo Reale

Fino a martedì 25 febbraio

Per il CARNEVALE 2020 torna il tradizionale appuntamento al Palazzo Reale di Napoli con il Re Ferdinando di Borbone e la Regina Maria Carolina per il gran BALLO A CORTE. Una visita guidata con spettacolo da vivere fra sontuosi arredi ed eleganti costumi d’epoca insieme grandi e piccini (dai 3 anni)!!!
Date ed orari:
> sabato 22, lunedì 24, martedì 25 ore 15 e 17;
> domenica 23 ore 10, 12, 15, 17.
Per la scuola da lunedì 3 febbraio a venerdì 13 marzo, tutti i giorni ad eccezione del mercoledì alle ore 9.30 e alle ore 11.30.
Che emozione essere invitati ad un gran ballo a palazzo! Il pubblico si troverà faccia a faccia con il Re Ferdinando di Borbone (interpretato da Gaetano Nocerino) intento a divorare la sua colazione e pronto a scappare per un’allettante battuta di caccia che preferisce di gran lunga alle grandi e sontuose feste che ogni volta cerca di evitarsi inventando le più improbabili scuse. Riuscirà la Regina Maria Carolina (interpretata da Rosanna Gagliotti) a convincerlo ad indossare l’alta divisa e a partecipare al GRAN BALLO nel Salone d’Ercole?!
In occasione del Carnevale tutti i partecipanti potranno partecipare in maschera, così come nei giorni feriali le scuole.
INFO
>per il tempo libero: € 8 (per adulti anche ingresso a Palazzo Reale) solo in prevendita a Le Nuvole o su www.etes.it e relativi punti vendita;
>per la scuola: € 175 a gruppo (di max 25 studenti) per max 4 gruppi per fascia oraria.
Informazioni e prenotazioni
info@lenuvole.com | arte@lenuvole.com
0812395653 feriali 9.00_17.00

 

Inoltre, si segnalano i seguenti eventi:

Arriva a Napoli la mostra I LOVE LEGO

NarteA arriva alla Reggia di Carditello con “Due Ferdinandi alla corte dei Borbone” |

CONTINUANO I MOVIE DAYS, ECCO TUTTI I PROSSIMI OSPITI

Volley in Maschera, Progetto Giovani sostiene Save The Children

Dal 22 al 25 febbraio 2020 Carnevale allo Zoo di Napoli con i Super Eroi

QUARTIERI DI VITA – quarta edizione fino al 6 marzo

Carnevale Villa Literno 2020, parte la manifestazione più attesa dell’anno

Evento musicale al Circolo Artistico Politecnico: NarteA inaugura una nuova collaborazione con “Napoli, cuori in musica”

Carnevali irpini riuniti, ecco il programma di Princeps: centinaia di figuranti e gruppi folkloristici

Carnevale Villa Literno 2020, saranno 5 i giorni di festa in città

QUARTIERI DI VITA 2019/2020 LA QUARTA EDIZIONE DAL 22 NOVEMBRE AL 6 MARZO

Liu Ruowang torna in Italia con la monumentale installazione “Wolves Coming” 14 novembre- 31 marzo

Napoli: dal 14 novembre 2019 all’11 giugno 2020 “Un Totò al giorno” alla Libreria Mondadori Rione Alto

]]>
TEATRO AUGUSTEO: BIAGIO IZZO “TARTASSATI DALLE TASSE” https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/20/teatro-augusteo-biagio-izzo-tartassati-dalle-tasse/ Thu, 20 Feb 2020 06:04:09 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73665 Al Teatro Augusteo di Napoli, da venerdì 21 febbraio a domenica 1 marzo 2020, Biagio Izzo sarà protagonista in scena con lo spettacolo “Tartassati dalle tasse”, una commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia, con Mario Porfito, Stefania De Francesco, Arduino Speranza, Roberto Giordano e Adele Vitale. “Io le tasse le pagherei volentieri, se le …]]>

Al Teatro Augusteo di Napoli, da venerdì 21 febbraio a domenica 1 marzo 2020, Biagio Izzo sarà protagonista in scena con lo spettacolo “Tartassati dalle tasse”, una commedia scritta e diretta da Eduardo Tartaglia, con Mario Porfito, Stefania De Francesco, Arduino Speranza, Roberto Giordano e Adele Vitale.

“Io le tasse le pagherei volentieri, se le cose funzionassero veramente!” Quante volte abbiamo ascoltato simili confidenze? Quante volte lo abbiamo pensato? Il problema è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come potrebbero veramente funzionare le cose?

Sarà costretto a domandarselo anche Innocenzo Tarallo, 54 anni ben portati, imprenditore napoletano nel settore della ristorazione, il classico “self made man” che da nipote e figlio di baccalaiuolo si ritrova proprietario orgoglioso di un ristorante internazionale di sushi all’ultima moda, e che dopo tanti sacrifici avrebbe voluto godersi un po’ la vita, magari anche grazie a qualche piccola ‘furbizia’ di contribuente. Tarallo si ritroverà invece in balia di mille peripezie e problemi, costretto a risolvere un quesito che angustia la maggioranza degli italiani: come è possibile che due parole, che da sole evocano così tanta bellezza: “Equità” e “Italia”, unite si contraggono dolorosamente come chi è in preda alla più dolorosa delle coliche addominali?

Una produzione esecutiva di Giacomo Monda, con le scene di Luigi Ferrigno, i costumi di Marianna Carbone, le musiche di Antonio Caruso e il disegno luci a cura di Francesco Adinolfi.

Giorni e orari spettacoli: venerdì 21 febbraio ore 21:00; sabato 22 febbraio ore 21:00; domenica 23 febbraio ore 18:00; martedì 25 febbraio ore 21:00; mercoledì 26 febbraio ore 18:00; giovedì 27 febbraio ore 21:00; venerdì 28 febbraio ore 21:00; sabato 29 febbraio ore 21:00; domenica 1 marzo ore 18:00.

Prezzi: platea € 35,00 – galleria € 25,00

Informazioni sono disponibili al sito del teatro Augusteo o telefonando al botteghino: 081414243 – 405660, dal lunedì al sabato tra le ore 10:30 e le 19:30. La domenica dalle ore 10:30 alle 13:30.

 

 

]]>
POSIDONIA Spettacolo di teatro d’attore, teatro d’ombre e lanterna magica https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/20/posidonia-spettacolo-di-teatro-dattore-teatro-dombre-e-lanterna-magica/ Thu, 20 Feb 2020 06:01:36 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73662 3 febbraio, ore 17.30 e 19.15 – Nuovo Teatro Sancarluccio POSIDONIA testo, regia, scenografia Chiara Carlorosi, Marco Vergati con Marco Vergati, Andrea Castellano ombre Chiara Carlorosi illustrazioni per lanterna magica e locandina Cristiano Quagliozzi produzione Teatro di Carta/Ombre Bianche Teatro Età consigliata: dai 5 anni Spettacolo di teatro d’attore, teatro d’ombre e lanterna magica   …]]>

3 febbraio, ore 17.30 e 19.15 – Nuovo Teatro Sancarluccio

POSIDONIA

testo, regia, scenografia Chiara Carlorosi, Marco Vergati

con Marco Vergati, Andrea Castellano

ombre Chiara Carlorosi
illustrazioni per lanterna magica e locandina Cristiano Quagliozzi

produzione Teatro di Carta/Ombre Bianche Teatro

Età consigliata: dai 5 anni

Spettacolo di teatro d’attore, teatro d’ombre e lanterna magica  

Domenica 23 febbraio alle ore 17.30 e alle 19.15 sul palco del Nuovo Teatro Sancarluccio andrà in scena Posidonia, penultimo appuntamento della rassegna La Lanterna Magica, organizzata da Il Teatro nel Baule. Prodotto da Teatro di Carta/Ombre Bianche Teatro, Posidonia è scritto e diretto da Chiara Carlorosi e Marco Vergati, quest’ultimo in scena con Andrea Castellano. Finalista al Premio Inbox 2018, lo spettacolo racconta del viaggio fantastico alla scoperta del mistero di Posidonia, un regno che la leggenda vuole inabissato nelle profondità dell’oceano ed è realizzato con una lunga e accurata ricerca scenica in cui il teatro d’attore entra in simbiosi con il teatro d’ombre. Lo spettacolo è consigliato dai 5 anni. Costo del biglietto 10 euro (intero adulto); 8 euro per il ridotto (riservato ai bambini fino a 13 anni; alle famiglie con min. 4 componenti; ai tesserati de Il Teatro nel Baule; agli allievi del Teatro Sancarluccio e a chi acquista i biglietti online). Info a 3478437819 oppure 3487335857; info@ilteatronelbaule.it;  www.ilteatronelbaule.it.

Superando le avversità e gli imprevisti, interpretando segni e indizi lungo il percorso, si svelerà l’incredibile segreto di Posidonia, simbolo di tutto ciò che all’apparenza sembra assurdo e inarrivabile, ma che si può raggiungere solo con coraggio e curiosità. Il magico linguaggio scenico delle ombre è sostanza essenziale della narrazione e restituisce le meravigliose atmosfere degli abissi marini, tra creature bizzarre e spaventose tempeste. Attraverso le proiezioni di una lanterna magica ottocentesca la storia si arricchisce di preziosi e suggestivi dettagli offrendo al pubblico la possibilità di conoscere un’antica e originale forma di animazione che stupirà gli occhi curiosi ed esigenti dei bambini e affascinerà gli spettatori più adulti.

La Lanterna Magica va incontro alla ricerca teatrale sviluppata dalla compagnia Il Teatro nel Baule in questi anni, con una proposta che guarda al panorama nazionale ed europeo, proponendo lavori in grado di coinvolgere adulti e bambini nella visione teatrale. La rassegna si concluderà domenica 22 marzo con Va’ dove ti porta il piede!, scritto e diretto da Laura Kibel, artista che ha collaborato con il Cirque du Soleil, partecipando con la sua particolare tecnica di rappresentazione a numerosi programmi TV in Italia e all’estero.

]]>
In data unica a Napoli “Delirio bizzarro” della Compagnia Carullo-Minasi https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/20/in-data-unica-a-napoli-delirio-bizzarro-della-compagnia-carullo-minasi/ Thu, 20 Feb 2020 05:59:40 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73659 22 FEBBRAIO DELIRIO BIZZARRO di e con Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi scene e costumi Cinzia Muscolino scenotecnica Pierino Botto disegno luci Roberto Bonaventura produzione Carullo-Minasi e La Corte Ospitale   Sabato 22 febbraio, ore 21.00, la compagnia Carullo-Minasi porta in scena, in data unica, al Nuovo Teatro Sanità, Delirio bizzarro di e con Giuseppe …]]>

22 FEBBRAIO

DELIRIO BIZZARRO

di e con Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi

scene e costumi Cinzia Muscolino

scenotecnica Pierino Botto

disegno luci Roberto Bonaventura

produzione Carullo-Minasi e La Corte Ospitale

 

Sabato 22 febbraio, ore 21.00, la compagnia Carullo-Minasi porta in scena, in data unica, al Nuovo Teatro Sanità, Delirio bizzarro di e con Giuseppe Carullo e Cristiana Minasi. Lo spettacolo è vincitore di Forever Young 2015-2016, progetto residenziale di sostegno alle giovani compagnie teatrali italiane che esplorano i nuovi linguaggi della scena contemporanea, ideato e promosso dalla Corte Ospitale e sostenuto dal Ministero dei Beni e le attività culturali e dalla Regione Emilia Romagna. In un centro di salute mentale, si incontrano Mimmino e Sofia, due personaggi nè pazzi nè sani, due solitudini dell’uomo contemporaneo, nella logica d’un mondo che continua a categorizzare l’identità alienata.  Lo spettacolo prodotto da Carullo-Minasi e La Corte Ospitale, si avvale delle scenografie e dei costumi di Cinzia Muscolino, e del disegno luci di Roberto Bonaventura. Info e prenotazioni al 3396666426 oppure all’indirizzo e-mail info@nuovoteatrosanita.it. Costo del biglietto intero 12 euro; ridotto (under 25 e over 65) 10 euro. Replica domenica 23 febbraio al Teatro Civico 14 di Caserta (ore 19).

Un centro di salute mentale e due personaggi: l’uomo, in condizione di “pazzo per attribuzione”, trascorre la propria vita a interrogare le stelle, discorde con il tempo presente; la donna perfettamente integrata, ossessionata dalla carriera, ma che avverte un’insania incipiente. Né pazzi né sani, Mimmino e Sofia in un dialogo serrato – braccio di ferro tra due esperienze di vita completamente opposte – si scopriranno simili, umani, sorridenti, autoironici, sebbene parti inconsapevoli di un sofisticato meccanismo congegnato per rendere l’uomo prigioniero di sé stesso. Si incontrano in una terra di frontiera, il centro diurno di salute mentale “il Castello”, in cui il confine tra coloro che stanno dentro e coloro che stanno fuori sfuma in un indistinto resistere tra protocolli da rispettare e vite da normalizzare.

L’elaborazione drammaturgica del testo è partita da confronti e scambi avuti con pazienti di strutture psichiatriche, dialoghi che hanno consentito di raccogliere quadri di vita vissuta. L’esperienza della cura del male mentale s’è trasformata in pretesto per raccontare la società e le sue disfunzioni, approdando ad una follia tutta contemporanea, lì dove è folle la struttura non coloro che la abitano. Dietro il semplice obiettivo di condividere esperienze di vita, s’è sviluppata una ricerca assai singolare lì dove la vera sorpresa è stata la difficoltà d’operare nette distinzioni tra il sano e il malato, tra il certificante e il certificato. Nulla accade se non viene registrato, fuori dall’elenco non esiste nulla, non esistono gli operatori, non esiste la cura.

 

La Compagnia Carullo-Minasi 

Cristiana Minasi è attrice, regista, drammaturga e pedagoga. Laureata in Giurisprudenza, è specializzata in Criminologia e Psicologia Giuridica nello specifico settore dei minori e della famiglia. In collaborazione con Giuseppe Carullo attore e regista, pone le basi per una relazione ed integrazione dei temi della libertà e dignità con molteplici progetti che uniscono teatro e pedagogia e investono Scuole, Università e Carceri. La Compagnia, fondata nel 2009, ha prodotto molteplici spettacoli: “Due passi sono” vincitore del Premio Scenario per Ustica 2011, Premio In Box 2012, Premio Internazionale Teresa Pomodoro 2103. “T/Empio, critica della ragion giusta” vincitore Teatri del Sacro 2013 e finalista al Bando Ne(x)twork 2013. “Conferenza tragicheffimera, sui concetti ingannevoli dell’arte” vincitore del Premio di produzione E45 Napoli Fringe Festival 2103. I tre spettacoli chiudono la Trilogia dedicata al tema del Limite, cifra stilistica della Compagnia, inteso quale risorsa drammaturgico creativa per la definizione di qualsivoglia atto d’arte, nella sua natura prima d’atto politico-democratico. Segue “De revolutionibus -sulla miseria del genere umano” (2015) con i testi originali di Giacomo Leopardi (nello specifico le due Operette Morali: “Il Copernico” e “Galantuomo e Mondo”) con cui la compagnia vince i Teatri del Sacro 2015 ottenendo ottimi riscontri di pubblico e critica.  La Compagnia, a dicembre 2017 ritira al Teatro Argentina il Premio ANCT 2017 (Associazione Nazionale Critici di Teatro) all’interno del Premio Europa. Nel giugno 2018 ritirano il Premio Adolfo Celi.

Trailer Delirio bizzarro: https://youtu.be/1towhhFAIrA

Costo del biglietto: 12 euro (intero); 10 euro (ridotto under 25 e over 65)

Info e prenotazioni:

3396666426

info@nuovoteatrosanita.it

Programmazione:

sabato 22 febbraio, ore 21.00

Nuovo Teatro Sanità – Piazzetta San Vincenzo 1, Rione Sanità – Napoli

]]>
The Beggars’ Theatre – “Pollicinella e i canti de lo carnevale” Quartieri di vita 2019/2020 Venerdì 21 – Domenica 23 febbraio https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/18/the-beggars-theatre-pollicinella-e-i-canti-de-lo-carnevale-quartieri-di-vita-2019-2020-venerdi-21-domenica-23-febbraio/ Tue, 18 Feb 2020 05:59:33 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73656 Venerdì 21 febbraio ore 19.00, nell’ambito di “Quartieri di Vita” Sabato 22 febbraio ore 20.30, domenica 23 febbraio ore 18.30 The Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti, Centro Asterix, via D. Atripaldi 52 direzione artistica Mariano Bauduin Pollicinella e i canti de lo carnevale con Mario Brancaccio, Maurizio Murano, Patrizia Spinosi, Gaetano Amore, Chiara …]]>

Venerdì 21 febbraio ore 19.00, nell’ambito di “Quartieri di Vita”

Sabato 22 febbraio ore 20.30, domenica 23 febbraio ore 18.30

The Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti, Centro Asterix, via D. Atripaldi 52

direzione artistica Mariano Bauduin

Pollicinella e i canti de lo carnevale

con Mario Brancaccio, Maurizio Murano, Patrizia Spinosi, Gaetano Amore, Chiara Di Girolamo, Maurizio Graziano, Marilù Poledro, Pasquale Presutti

musicisti Michele Bonè, Vittorio Castaldi, Fulvio Gobos, Mimmo Maionico, Pasquale Menna

e con La Corale per San Giovanni

musiche C. Faiello, G. Paisiello, G.B. Pergolesi, tradizione

costumi laboratorio sartoriale Beggars’ Theatre a cura di Rosario Martone

allestimenti Beggars’ Office 1.0

regia e arrangiamenti Mariano Bauduin

 

Venerdì 21 febbraio alle ore 19.00 andrà in scena al Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio, nell’ambito del festival di formazione e teatro sociale diretto da Ruggero Cappuccio “Quartieri di vita” realizzato dalla Fondazione Campania dei Festival, Pollicinella e i canti de lo carnevale, per la regia di Mariano Bauduin. Lo spettacolo, inserito nella stagione 2019/2020 del Beggars’ Theatre, replicherà anche sabato 22 alle 20.30 e domenica 23 alle 18.30. Bauduin dirige un cast composto dalla compagnia Gli Alberi di Canto Teatro, da lui fondata dopo l’esperienza ventennale con Roberto De Simone, a cui si aggiunge il gruppo di laboratorio vocale permanente de La Corale per San Giovanni, progetto che il regista porta avanti da anni nella periferia est di Napoli.

 

Partendo dai famosi canovacci “Casamarciano” e intessendo un progetto drammaturgico sui materiali sonori e antropologici del mito carnevalesco campano di Pulcinella, la compagnia ha pensato ad uno spettacolo/festa. Partendo dalla figura della maschera acerrana e sviluppando tutte le sue genesi e le sue trasformazioni nel teatro di tradizione e in quello musicale colto, sono stati costruiti dei corto circuiti con gli stessi elementi musicali più specificamente tradizionali.

In scena Mario Brancaccio, Maurizio Murano, Patrizia Spinosi, Gaetano Amore, Chiara Di Girolamo, Maurizio Graziano, Marilù Poledro, Pasquale Presutti, accompagnati dai musicisti Michele Bonè, Vittorio Castaldi, Fulvio Gobos, Mimmo Maionico e Pasquale Menna, eseguiranno un repertorio, riarrangiato da Bauduin, che unisce le opere di Paisiello e Pergolesi alla tradizione popolare e ai brani di Carlo Faiello.

«Dalla Canzone di Zeza, attivata da un vero e proprio gruppo di tradizione popolare montemaranese, alle farse, e con l’innesto delle nostre rielaborazioni più contemporanee – scrive Mariano Bauduin – vorremmo tentare di continuare quel percorso che sta caratterizzando la nostra attività in periferia sugli elementi della tradizione,  ancora presenti nel nostro bagaglio mnemonico, analizzando come nella periferia Est esista ancora tale bagaglio».

Lo spettacolo, frutto dei laboratori sulle tradizioni popolari, si articolerà come una vera e propria festa popolare negli spazi del Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio, dove ha sede il The Beggars’ Theatre, con il coinvolgimento degli stessi spettatori. Il progetto è inserito nelle attività laboratoriali del The Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti che ha sviluppato al proprio interno tutta la realizzazione, sia scenografica che di costume. Il progetto è ulteriormente sostenuto dalla Fondazione Banco di Napoli. 

INFO SPETTACOLO

 

Pollicinella e i canti de lo carnevale

The Beggars’ Theatre – Il Teatro dei Mendicanti

Centro giovanile Asterix, via Domenico Atripaldi 52, Napoli

 

Venerdì 21 febbraio ore 19.00, nell’ambito di “Quartieri di Vita”

Costo biglietto: 3 euro. Disponibili online su Ticketonline (https://urly.it/34bzv) e al botteghino a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
Per info: 081/18199179 – info@fondazionecampaniadeifestival.it

 

Sabato 22 febbraio ore 20.30, domenica 23 febbraio ore 18.30

Costo biglietto: 10 euro intero, 5 euro ridotto (per i tesserati)

Per info e prenotazioni: 3385487634 / 3388701452, associazioneTBT@gmail.com

 

NOTA: Per le tre repliche di Pollicinella e i canti de lo carnevale sarà attivata, con il contributo del Comune di Napoli, la navetta gratuita Polibus. La partenza è prevista mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo da Piazza Bovio. Per info e prenotazioni: 333/5496507.

]]>
Dal 20 al 23 febbraio GALLERIA TOLEDO Il thriller psicologico diretto da Giuseppe Bucci_ https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/18/dal-20-al-23-febbraio-galleria-toledo-il-thriller-psicologico-diretto-da-giuseppe-bucci_/ Tue, 18 Feb 2020 05:57:37 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73653 PICCOLA CITTÁ TEATRO presenta   da giovedì 20 a sabato 22 febbraio ore 20,30 domenica 23 febbraio ore 18 TEATRO STABILE D’INNOVAZIONE GALLERIA TOLEDO via Concezione a Montecalvario, 34 – Napoli IN CASA CON CLAUDE di Renèe Danìel Dobois adattamento e regia Giuseppe Bucci con Mario Autore ed Ettore Nigro Un thriller psicologico sui temi …]]>
PICCOLA CITTÁ TEATRO
presenta
 

da giovedì 20 a sabato 22 febbraio ore 20,30

domenica 23 febbraio ore 18


TEATRO STABILE D’INNOVAZIONE GALLERIA TOLEDO
via Concezione a Montecalvario, 34 – Napoli

IN CASA CON CLAUDE

di Renèe Danìel Dobois

adattamento e regia
Giuseppe Bucci

con Mario Autore ed Ettore Nigro

Un thriller psicologico sui temi dell’emarginazione e del pregiudizio

Un interrogatorio di polizia serrato e avvincente tra un rigido ispettore e un ragazzo omossessuale vittima di emarginazione e pregiudizio che confessa un omicidio senza apparente movente, ma anche un viaggio all’interno della mente del giovane, immerso in un caotico mix di dipendenze e immaginari distorti. Ha tutti gli elementi di un thriller psicologico lo spettacolo “In casa con Claude”, tratto dall’omonima opera del drammaturgo canadese René Daniel Dubois, riadattato e diretto da Giuseppe Bucci in programma al Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo (via Concezione a Montecalvario, 34) diretto da Laura Angiulli, giovedì 20 febbraio alle ore 20,30, con repliche venerdì 21 e sabato 22 febbraio alle ore 20.30 e domenica 23 febbraio alle ore 18 (Biglietti: intero 15 euro, ridotto 12 euro, under 35 10 euro).

In scena Ettore Nigro, nel ruolo dell’investigatore, e Mario Autore che veste i panni dell’assassino. Lo spettacolo è prodotto da Piccola Città Teatro, progetto #quartiereospiti, con i costumi di Teresa Acone, le scene di Filippo Stasi, le musiche di Jo Coda e la grafica di Claudia Scuro.

Cosa scatta nella mente di una persona che, in modo autonomo, si dichiara colpevole dell’omicidio commesso, pur se consapevole che mai sarebbe stato indagato dalla polizia? Cosa porta un giovane marchettaro a ricattare un giudice e usare la stampa per tenere sotto scacco il sistema giudiziario, riuscendo così ad evitare la galera? Un ispettore, stremato dal lungo interrogatorio che va avanti già da trentasei ore, scandaglia ogni parola, gesto, sussulto dell’assassino per far venire alla luce le motivazioni che l’hanno spinto all’insano gesto.

Il testo di René Daniel Dubois, – si legge nelle note di regia – scritto negli anni Ottanta e incentrato sull’emarginazione degli omosessuali, ancor più se inclini alla prostituzione e al consumo di droghe, risveglia due tematiche eterne e contrapposte: il pregiudizio e l’amore. Il testo originale è stato adattato: sono state eliminate le connotazioni storiche e geografiche per non confinare la vicenda in un tempo o in un luogo, sono stati eliminati due personaggi e delle ridondanze per amplificare l’efficacia della drammaturgia. I pregiudizi – che non colpiscono solo la natura sessuale degli individui ma producono discriminazioni di ogni genere – risuonano tristemente ancora oggi. C’è chi crede, poi, che le persone ritenute diverse, proprio in nome di questa presunta diversità, non abbiano il diritto di vivere apertamente i propri sentimenti, anzi siano del tutto immeritevoli di provare l’amore. Ancor di più se si parla di persone che conducono vite ai margini della società, come escort, trans, tossicodipendenti. Ci si dimentica, però, che ogni esistenza custodisce in sé il desiderio di amare e di essere amato, condizione che viene macchiata dall’imposizione di una società che intende decidere quale modello di individuo sia meritevole d’amore e chi invece non lo è.

Yves è un ragazzo che si prostituisce, la sua più che una scelta è una dipendenza. Vive di notte, gira per i locali alla ricerca di clienti, è disincantato e indurito, convinto di essere incapace di sostenere un rapporto d’amore. Lo ritroviamo stremato, nella stanza di un ispettore al Palazzo di Giustizia, da oltre trentasei ore sta subendo un interrogatorio massacrante al quale si è sottoposto volontariamente, dichiarandosi colpevole di un omicidio che sembra non avere movente. L’unico ipotizzabile, anche per l’ispettore che lo ha davanti da ore e ore, è l’incapacità di intendere e di volere, per droga o per follia, eppure il giovane non mostra alcun segno che possa avvalorare la tesi.

Ecco dunque il confronto-scontro tra l’ispettore di polizia, apparentemente rigido ma profondamente umano, che vive l’interrogatorio come una sfida personale; e Yves, esausto, spaesato e pronto a battersi come una belva. Nella mia visione l’assassino sfugge alle domande con veri e propri tilt della mente, che lo riportano alla sua vita “normale”, fatta di discoteche, droghe e prostituzione. Il giovane si batte fino alla fine pur di non rivelare, né all’ispettore né a se stesso, il motivo di un gesto così assurdo. L’interrogatorio subisce quindi un’oscillazione costante: da un lato il manifestarsi dell’immaginario del giovane di cui sono intrise le sue fibre costitutive, dall’altro la volontà dell’ispettore di entrare nella testa di Yves per costringerlo poi a ritornare alla realtà della stanza. Ci riuscirà e la confessione sincera offrirà una verità inimmaginabile.

Piccola Città Teatro

La compagnia, nata nel 2007 come associazione culturale, dopo 10 anni di intensa attività sia nell’ambito teatrale che in quello della formazione, nel 2018 riceve il riconoscimento del Mibact come impresa di produzione Under 35. In questi due anni come compagnia ministeriale ha partecipato all’edizione 2019 del Napoli Teatro Festival con Giulietta e le altre di e con Wanda Marasco e la regia di Ettore Nigro; ha partecipato al festival OperaEstate con La masa madre di Ettore Nigro e Dario Tamiazzo. Tra gli spettacoli prodotti: Un annodopo di Tony Laudadio con la regia di Andrea Renzi, nato grazie alla collaborazione della compagnia Teatri Uniti.

É stata inoltre ideatrice della ressegna Morsi di teatro per Estate a Napoli. Nel 2020, oltre allo spettacolo In casa con Claude con la regia di Giuseppe Bucci, che inaugura il progetto #quartiereospiti, che intende stringere sodalizi con artisti di volta in volta diversi, la Compagnia è impegnata nell’allestimento del Don Giovanni”di Moliére riscritto da Antonio Piccolo con la regia di Mario Autore in anteprima al Teatro Nest l’1 e 2 aprile.

E ancora: La cena di capodanno, scrittura originale di Massimo Maglietta, con la regia di Ettore Nigro, che vedrà tutta la compagnia coinvolta (Anna Bocchino, Viola Forestiero, Autore e Nigro) e andrà in scena nell’aprile del 2020; e Hypàte, scritto e diretto da Aniello Mallardo in scena durante la prossima edizione del Napoli Teatro Festival.

Nell’arco del 2020 Piccola Città Teatro aprirà le porte del progetto #spazioyoung con lo spettacolo Sciame, scritto e diretto dal giovanissimo Gianni Spezzano che sarà presentato al Fringe Festival di Torino, con la collaborazione del teatro Nest.

In allegato foto di scena.

TEATRO STABILE D’INNOVAZIONE GALLERIA TOLEDO
M linea 1 / stazione Toledo / Montecalvario  

convenzionati con Supergarage
via Shelley 11 – Napoli / tel.  0815513104  

Info e contatti
t.+39 081425037 – t.+39 081425824
segreteria.galleriatoledo@gmail.com

https://www.instagram.com/galleriatoledo/

 

]]>
AL TEATRO AUGUSTEO “TANGO FATAL” https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/18/al-teatro-augusteo-tango-fatal/ Tue, 18 Feb 2020 05:55:54 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73650 Mercoledì 19 febbraio 2020, alle ore 21:00, al teatro Augusteo di Napoli sarà in scena lo spettacolo “Tango Fatal – Tango y Amor!” della compagnia internazionale di Tango diretta da Guillermo Berzins, ballerino e coreografo argentino di fama mondiale, nello spettacolo con Marijana Tanaskovic, sensuale ballerina con grande capacità tecnica e interpretativa. Lo spettacolo, di …]]>

Mercoledì 19 febbraio 2020, alle ore 21:00, al teatro Augusteo di Napoli sarà in scena lo spettacolo “Tango Fatal – Tango y Amor!” della compagnia internazionale di Tango diretta da Guillermo Berzins, ballerino e coreografo argentino di fama mondiale, nello spettacolo con Marijana Tanaskovic, sensuale ballerina con grande capacità tecnica e interpretativa.

Lo spettacolo, di forte impatto emotivo, con oltre 13 artisti in scena, fa rinascere e vivere sul palcoscenico le sensuali e misteriose atmosfere di Buenos Aires, riuscendo a mantenere un’ambientazione astratta e sospesa nel tempo, sempre attuale e moderna, dove il ballo, elemento principe e fondamentale, si fonde armoniosamente con la musica suonata da musicisti d’eccellenza diretti da Oksana Peceny.

Interpretando le romantiche e drammatiche note dei più famosi tanghi, coniugando ritmi di diverse epoche tanguere a partire dall’energia contagiosa del folklore argentino, con i suoi gauchos con bombos e boleadoras, per giungere a spettacolari coreografie contemporanee, lo spettacolo è una promessa di irresistibile seduzione.

Con Guillermo Berzins (primo ballerino), Alessandro Cavallaro (ballerino), Costanza Gruber (ballerina), Eleonora Visentin (ballerina), Gabriel Gomez (ballerino), Marcella Monaco (ballerina), Marijana Tanaskovic (ballerina), Martin Acosta (ballerino). Agli strumenti: Oksana Peceny (direttore musicale e violino), Andraz Frece (bandoneon), Matic Dolenc (chitarra), Aleksander Zivko (pianoforte), Marko Tursic (contrabbasso).

Prezzo biglietti:

Platea euro 30,00 – Galleria euro 20,00

Informazioni sono disponibili al sito del teatro Augusteo o telefonando al botteghino: 081414243 – 405660, dal lunedì al sabato tra le ore 10:30 e le 19:30. La domenica dalle ore 10:30 alle 13:30.

 

Teatro Augusteo

 

]]>
“Muhammed Ali” Piccolo Bellini, dal 18 al 23 febbraio https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/15/muhammed-ali-piccolo-bellini-dal-18-al-23-febbraio/ Sat, 15 Feb 2020 05:50:20 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73646 Piccolo Bellini, dal 18 al 23 febbraio Muhammad Ali uno spettacolo di Pino Carbone e Francesco Di Leva drammaturgia Linda Dalisi con Francesco Di Leva scene Mimmo Paladino costumi Ursula Patzak musiche Marco Messina e Sacha Ricci luci Cesare Accetta regia Pino Carbone produzione NEST Napoli Est Teatro Francesco Di Leva e Pino Carbone, a …]]>
Piccolo Bellini, dal 18 al 23 febbraio

Muhammad Ali

uno spettacolo di Pino Carbone e Francesco Di Leva
drammaturgia Linda Dalisi

con Francesco Di Leva

scene Mimmo Paladino
costumi Ursula Patzak
musiche Marco Messina e Sacha Ricci
luci Cesare Accetta

regia Pino Carbone

produzione NEST Napoli Est Teatro

Francesco Di Leva e Pino Carbone, a confronto con il “corpo” dell’indimenticabile pugile, metafora della forza che supera ogni limite. Muhammad Ali, un corpo allenato, messo in gioco, sfidato, osservato, acclamato; un corpo astuto che sa come attutire un colpo, un corpo pronto, forte, nero, in ebollizione. In scena prendono vita frammenti dell’autobiografia del campione, una storia di battaglie per le differenze, di sfide per raggiungere il senso dell’impossibile. In scena, un attore e un regista, provano a rincorrerlo, a rincorrere il suo personaggio, la sua importanza, le sue parole irriverenti, veloci, in rima, pesanti, leggere, fondamentali. Rincorrere la sua vita, il suo carisma, la sua sicurezza. Rincorrerlo per affrontarlo, affrontare ogni suo aspetto: quello sportivo, politico, privato.

Info Spettacolo

Piccolo Bellini, dal 18 al 23 febbraio

Orari: feriali ore 21:15, giovedì ore 19:00, domenica ore 18:30

Prezzi: 18€ intero – 15€ ridotto -10€ under29

]]>
Agenda Eventi del Weekend dal 14 al 16 Febbraio https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/14/agenda-eventi-del-weekend-dal-14-al-16-febbraio/ Fri, 14 Feb 2020 05:55:18 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73643 Passeggiata d’ammore Venerdì 14 febbraio Napoli è una città mito, luogo di magia per eccellenza e dunque d’Ammore con la A maiuscola, quello senza speranza così come quello senza fine, quello celebrato dai poeti dell’antichità e nei canti napoletani, l’amore che non conosce confini né limiti di tempo. Napoli è una città che trae le …]]>

L'immagine può contenere: testo

Passeggiata d’ammore

Venerdì 14 febbraio

Napoli è una città mito, luogo di magia per eccellenza e dunque d’Ammore con la A maiuscola, quello senza speranza così come quello senza fine, quello celebrato dai poeti dell’antichità e nei canti napoletani, l’amore che non conosce confini né limiti di tempo. Napoli è una città che trae le sue origini dall’ amore: storie di regine, re e principesse e principi, dame aristocratiche e nobiluomini, ma anche artisti, scrittori, avventurieri, e gente comune; amori di intellettuali, amori omosessuali, amori per un giorno o per tutta la vita.
In occasione di San Valentino, Napoli Tour In-canto, vi propone un itinerario sulle orme di questi amori e dell’Amore che permea ogni angolo della città. Un tour che ci porterà a guardare e ascoltare con occhi e orecchie diverse dei luoghi conosciuti.
Partiremo da Piazza Monteoliveto e attraverseremo l’antica spaccanapoli, ci immergeremo nelle storie e nei vicoli che ci parlano d’ammore; ogni tappa sarà un luogo che ha una storia da raccontare e avrà dei canti ad esso legati dai quali lasciarci trascinare ed emozionare.
Riscopriremo il centro storico come non lo abbiamo mai visto e soprattuto mai sentito.
Vi aspettiamo.
Prevista una degustazione a fine itinerario con vino dei Campi Flegrei e taralli.
Nei costi è compresa una guida della Regione Campania, una performance dal vivo itinerante e l’aperitivo a fine tappa.
Per info e prenotazioni:
Mariangela 3204857038
o scrivere a napolitourincanto@gmail.com
Data: 14 febbraio 2020
Luogo dell’appuntamento e orario: Piazza Monteoliveto ore 17.30
Durata 2 ore
Costo:
LE COPPIE PAGANO UN SOLO BIGLIETTO
Adulti: 15 euro con la tessera dell’associazione 18 euro senza la tessera, (la tessera dell’associazione prevede sconti e agevolazioni),
Bambini fino a 10 anni e persone con disabilità gratuito.

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e testo

San Valentino: La favola di Amore e Psiche

Venerdì 14 febbraio

SAN VALENTINO CELEBRA L’AMORE con LA FAVOLA DI AMORE E PSICHE presso il MUSEO DEL SOTTOSUOLO.
Venerdì 14 Febbraio alle ore 19,30 ed alle ore 21,30 ci sarà uno spettacolo mozzafiato su una delle storie d’amore più romantiche e struggenti di tutti i tempi. la rappresentazione viene messa in scena proprio nel giorno di San Valentino affinché tutti possano immergersi nella dolcezza e nella bellezza del sentimento a cui tutti aneliamo, aprire il cuore e cullare l’anima per una sera.
Lo spettacolo, il cui titolo completo è “Chimera: La favola di Amore e Psiche negli occhi di Dino Campana” nasce nell’Aprile 2012 dalla mano drammaturgica della regista Livia Bertè per celebrare il grande artista Carmelo Bene nel decennale della sua morte.
Per questo motivo al suo interno la storia viene arricchita da versi liberamente tratti dai Canti Orfici, cavallo di battaglia dell’attore.
I versi di Dino Campana vengono inseriti all’interno della “Favola di Amore e Psiche”, vero fulcro dello spettacolo, per creare continue e speciali suggestioni attraverso l’uso di sovrapposizioni e tecniche vocali.
La storia di Apuleio viene ripercorsa fedelmente, seguendone i dettagli come i punti salienti, gli attori regalano corpo e volto al mito.
A creare le suggestioni indispensabili per far calare lo spettatore in questo mondo fiabesco sono le immagini.
Il paesaggio esterno, naturale conferisce forza e sincerità alla vicenda. La minimale ed incantevole chiave scenografica dello spettacolo, composta per lo più da luci non artificiali, fiaccole, bracieri riporta in un mondo passato e perduto. Il candore dei vestiti bianchi richiama quell’idea di purezza e dolcezza tipica della favola a lieto fine.
Infine a condurre in un’altra dimensione è la musica inedita, composta appositamente per questo spettacolo da Gianluca Rovinello, eseguita dal vivo con gli incantevoli suoni dell’arpa e del violino.
Il tutto si svolge nella suggestiva e particolarissima location del “Museo del Sottosuolo” (del quale verrà fornita anche una breve spiegazione e visita guidata): antico rifugio bellico della seconda guerra mondiale.
Uno dei luoghi della città dove anni di storia napoletana continuano a rivivere giorno dopo giorno nel sottosuolo napoletano come se restassero così, sospesi nel tempo.
Orari: lo spettacolo inizierà alle ore 19,30 ed alle ore 21,30.
Si prega per questo il gentile pubblico di arrivare in sito almeno 15 minuti prima al fine di permettere uno scorrevole svolgimento della rappresentazione.
INFO E PRENOTAZIONI
turno ore 19:30
turno ore 21:30
PRESENTARSI AL BOTTEGHINO 15 MINUTI PRIMA DELL’INIZIO
DURATA 1 ora e 20
COSTO Biglietto 16,00 euro
POSTI LIMITATI, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
PRENOTA IL TUO BIGLIETTO:
Chiamare 371 4285438 – 328 0115044
messaggio whatsapp 340 4657949
Direct (messaggio privato su fb)
lachiavediartemysia@gmail.com

L'immagine può contenere: una o più persone e testo

San Valentino, Fantasmi d’Amore

Venerdì 14 febbraio

Le vicende dei fantasmi innamorati che popolano la nostra magica città, un menù di degustazioni e le note struggenti della tradizione partenopea dal ‘600 all’800, per un San Valentino che non dimenticherete
Napoli è una città imprevedibile; dietro il suo volto solare e scanzonato si nasconde un profilo lunare e inquietante. Napoli è una città che si svela a tratti e non a tutti. Napoli è una città magica. Chi vuole conoscerla davvero deve essere disposto a seguire i sentieri tracciati dalle mille voci che arrivano dal passato, dai sussurri che corrono di casa in casa, di bocca in bocca.Le storie, le mille storie del mistero, quelle mai scritte, quelle che per secoli di casa in casa, di nonna in nonna, si sono conservate integre e inossidabili, stanno scomparendo. E con loro un pezzo di Storia, la ricchezza di una memoria antica, impagabile.
Vi racconteremo di Cola Pesce, della Bella Imbriana, di Re Nasone e di Maria D’Avalos, della Leggenda dell’Uccello Grifone e delle Gazze della Pignasecca. Attraverso le voci dei personaggi o dei loro fantasmi, riassaporeremo il gusto di antiche leggende mai sopite.
Costo della serata 25 euro a persona.
PREVENDITA: https://www.ilpozzoeilpendolo.it/eventi/san-valentino-fantasmi/
CONTATTI: 081.5422088, 347.3607913

L'immagine può contenere: pianta e cibo

Love Candlelight di San Valentino

Venerdì 14 febbraio

Serata non convenzionale a lume di candela dedicata agli innamorati negli splendidi ambienti di Palazzo Venezia a Napoli.

Tra le mura del caratteristico Palazzo Venezia, nel cuore dell’affascinante centro storico di Napoli vi aspetta un’emozionante serata a lume di candela dedicata agli innamorati in occasione di San Valentino.
Venerdì 14 febbraio alle 21.00 lo storico Palazzo sarà avvolto dalla magia intima di questa particolare ambientazione offrendo un’esperienza non convenzionale
Una speciale performance con melodie emozionali eseguite live con arpa condurrà gli innamorati attraverso la Musica in un’intensa esperienza poetica.
Ad accogliere gli ospiti un aperitivo di benvenuto; l’area food sarà in formula ‘buffet all’americana’ con degustazioni di formaggi e marmellate, bruschette e cous cous a cura dalla cooperativa Stalker, ottimo vino offerto dalla Cooperativa Resistenza, porzione di pasta e per finire un dono goloso.
In dono alle coppie scatti personalizzati nei caratteristici ambienti del Palazzo effettuati da una fotografa professionista. Alla fine della serata sarà sorteggiata una coppia alla quale verrà regalato un pacchetto in centro benessere.
Posti limitati ticket a persona 25 € con prenotazione obbligatoria.

Info e prenotazioni:
0815528739 – WhatsApp 3402399453 – palazzovenezianapoli@gmail.com
Partners:
• Cooperativa Stalker: produttori con certificazioni biologiche che mira all’inclusione ed al riscatto sociale con le sue attività. La Cooperativa Sociale Stalker si concentra nell’opera di trasformazione della frutta e dei pomodori in marmellate e conserve
• Cooperativa Resistenza: produttori del vino Selva Lacandona, la falanghina anticamorra proveniente dall’uva coltivata sul fondo “Amato Lamberti”. La cooperativa è presieduta da Ciro Corona.

L'immagine può contenere: oceano, cielo, nuvola, crepuscolo, spazio all'aperto, natura e acqua

Napoli Romantica: Leggende d’Amore All’ombra Del Vesuvio

Venerdì 14 febbraio

Venerdì 14 febbraio, in occasione del San Valentino, alle ore 18:00, visita guidata“Napoli Romantica: Leggende All’ombra Del Vesuvio”.
Napoli è una città leggendaria, le sue tradizioni sono avvolte dal mistero, i suoi panorami ci raccontano favole, le sue strade ci narrano storie di amore e di passioni. Tanti hanno amato Napoli, tanti gli amori nati in questa città. Una città fatta d’amore, di magia, di incanto, di sogni.
Una serata dedicata a chi ama. A conclusione della visita ci sarà un aperitivo.
L’appuntamento è venerdi 14 Febbraio alle ore 17:45 all’ingresso del Castel Dell’Ovo.
La quota organizzativa è di 15 €. Prezzi speciale coppie di 25 euro.
La quota comprende la visita guidata, l’aperitivo, il servizio auricolari (se necessario).
Durata del tour: 1h e 30
La prenotazione è obbligatoria al 3511995125 o al 3739042367 anche tramite whatsapp).
Il tour si effettuerà con un minimo di 10 partecipanti.

L'immagine può contenere: 4 persone

San Valentino 2020 | Reggia di Caserta

Venerdì 14 febbraio

San Valentino alla Reggia di Caserta, biglietto di ingresso speciale e iniziative romantiche per tutti gli innamorati.
Amore, passione, desiderio. La Reggia di Caserta, nei suoi oltre duecento anni di storia, è stata testimone silenziosa di grandi amori, da quelli più illustri delle famiglie reali a quelli più enigmatici e segreti delle personalità che hanno affiancato re e regine.
Venerdì 14 febbraio, la Reggia di Caserta celebrerà l’amore con una giornata dedicata alla suggestione e all’incanto dei luoghi e con un biglietto 2X1 per tutti gli innamorati.
Prenotandosi attraverso il link https://sanvalentinoallareggia.eventbrite.it si potrà acquistare direttamente in biglietteria il ticket 2×1 Speciale San Valentino, che consentirà al costo di 14 euro l’ingresso alle coppie agli Appartamenti storici, al Parco e al Giardino inglese.
La visita al Complesso vanvitelliano sarà impreziosita da proposte evocative e romantiche e dall’offerta di iniziative a tema, anche con sconti e omaggi, da parte dei concessionari dei servizi interni.
Il programma: https://www.reggiadicaserta.beniculturali.it/san-valentino-2020-alla-reggia-di-caserta-il-programma/
La Reggia di Caserta ha scelto come immagine simbolo del San Valentino 2020 l’affresco “L’incontro di Bacco e Arianna” per onorare l’amore nella sua accezione più ampia: come sentimento, moto dell’anima, impeto ma anche trepidazione. L’opera, che si può ammirare nella Sala dell’Autunno degli Appartamenti storici, fu dipinta dal pittore palermitano Antonio de Dominicis. Nel medaglione centrale, accoglie la scena dell’incontro tra Bacco, dio del vino, ed Arianna, figlia del re di Creta.
Secondo la leggenda, Arianna salvò Teseo, figlio del re di Atene, dal Minotauro ma venne da questi abbandonata sull’isola di Nasso. La donna confidò il suo dolore alle Ninfe che le raccontarono di una nave appena approdata con un dio a bordo, era Dionisio, Bacco per i romani. Il dio, conquistato dalla sua bellezza, si innamorò di lei e in suo onore formò una costellazione in cielo a lei dedicata.
La Reggia di Caserta ti aspetta per rendere indimenticabile il tuo San Valentino.

L'immagine può contenere: oceano, cielo, spazio all'aperto, acqua e natura

Trekking urbano: birdwatching tra Parco Virgiliano e Gaiola

Sabato 15 febbraio

K’ Nature, con il patrocinio di Associazione ARDEA, è felice di riproporre:
TREKKING URBANO: BIRDWATCHING TRA PARCO VIRGILIANO E GAIOLA
evento rinviato
ORA: 09:30 – 13:30
Torna il nostro appuntamento alla scoperta della biodiversità urbana: un piacevole percorso che ci porterà da uno dei più suggestivi parchi cittadini di Napoli, il Virgiliano, fino alla spiaggia della Gaiola.
Accompagnati da un ornitologo, scopriremo l’importanza del verde urbano per l’avifauna cittadina, sia per le specie nidificanti che per quelle migratrici. Impareremo a conoscere e riconoscere gli uccelli più caratteristici degli ambienti cittadini, ma anche quelli che preferiscono ambienti di falesia e di macchia mediterranea che hanno trovato nel Parco Virgiliano un habitat ideale.
Inoltre, percorrendo le panoramiche vie che portano alla Gaiola, impareremo a distinguere alcune delle essenze tipiche degli ambienti mediterranei e tutta quella serie di piccoli animali legati a questi ultimi.
Per facilitare le osservazioni dell’avifauna, saranno messi a disposizione dei partecipanti cannocchiale, binocolo e guide da campo.
Si consiglia di venire forniti di: scarpe comode, cappello, borraccia.
K’ Nature è una società di zoologi con specializzazioni che vanno dall’ornitologia all’erpetologia, che promuove attività naturalistiche, con l’ecoturismo come principale focus, volte a sensibilizzare su tematiche scientifiche e di conservazione della biodiversità.
QUOTA PARTECIPATIVA:
– Adulti: 8 €
– Bambini dai 6 ai 10 anni: 3 €
– I bambini di età inferiore ai 6 anni non pagano
SCONTO FAMIGLIA: Per gruppi familiari superiori a 3 persone, è previsto uno sconto del 25% sul totale.
Minimo partecipanti 8
Modalità di prenotazione: Invio mail con nome, data di nascita e recapito telefonico, entro le 14:00 del giorno precedente.
Raggiunto il numero minimo di partecipanti, questi saranno contattati ed informati dell’attivazione dell’evento.
I partecipanti saranno inseriti su lista nominale e accolti alle 09:30 all’ingresso principale del Parco su Viale Virgilio.
Per informazioni più dettagliate ed iscrizioni contattare:
knature.wildlife@gmail.com
Valerio Giò Russo: 3661114554

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

Alla scoperta de “La città nascosta” nel Museo Del Sottosuolo

Sabato 15 febbraio

SABATO 15 FEBBRAIO (18.30 e 20.30) KARMA VI PORTA ALLA SCOPERTA DEL BELLISSIMO MUSEO DEL SOTTOSUOLO CON UNO SPETTACOLO ITINERANTE, INSIEME AI PERSONAGGI LEGATI ALLE LEGGENDE NAPOLETANE.
DAL MUNACIELLO ALLA STREGA DI PORT’ALBA, PASSANDO PER LE CAPUZZELLE E RAIMONDO DI SANGRO.
UNO SPETTACOLO SUGGESTIVO ALLA SCOPERTA DEI MISTERI DEL SOTTOSUOLO.
Misteri, leggende e credenze prendono vita al Museo del sottosuolo.
Accompagnati da Gennaro, uno dei lavoratori del sottosuolo napoletano, sarete a tu per tu con i personaggi legati alla tradizione e al mistero.
E così, fra momenti suggestivi, altri più “spaventosi”, altri divertenti…scoprirete le leggende legate alla città che non siamo abituati a vedere: quella nascosta, quella del sottosuolo napoletano.
Contributo di partecipazione: € 15.00
Fermata Metro: Piazza Cavour.
Prenotazione obbligatoria inviando un messaggio o whatsapp al 3427329719 o una mail a spettacoli@karmacultura.it

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

Il tesoro nascosto a Chiaia: l’Immacolata

Sabato 15 febbraio

L’Associazione Culturale L’Arte nel Tempo è lieta di portarvi alla scoperta di un vero e proprio gioiello nascosto tra i vicoli della Riviera di Chiaia: la Chiesa ed il Monastero della Immacolata Concezione.
Partiremo da Piazza San Pasquale, per conoscere più da vicino la storia della splendida Riviera, dove si aprono meravigliosi e storici Palazzi: il San Teodoro, l’Ischitella, il Caravita di Sirignano, Villa Pignatelli.
Entreremo nella Villa Comunale dove incontreremo statue antiche e busti di illustri napoletani, scopriremo la vita a Napoli alla fine dell’Ottocento, quando la domenica era d’obbligo la passeggiata in questo magnifico spazio verde, nonché l’andare poi a prendere un gelato in uno dei cafè che sorgevano nei pressi della cassa armonica.
Ci sposteremo poi nel Santuario dell’Immacolata Concezione, una visita esclusiva in un luogo riaperto da pochissimo. La Chiesa fu costruita nel 1871 ad opera del sacerdote Alfonso Maria Sepe. Qui cercava di recuperare dalla strada i bambini. In questo spazio si trovavano a pregare vicini i pescatori ed i nobili, i regnanti ed i religiosi. Partiremo dalla “sala della morte”, la Cappella di Sant’Antonio dove si svolgevano le veglie sulle salme dei pescatori deceduti. Qui ci sono splendidi reliquiari, interi corpi di santi e ancora si conservano i regali preziosi che i Borbone donarono alla Chiesa, come per esempio i due candelabri d’argento massiccio.
Ci sposteremo poi in Chiesa, che è completamente affrescata, e ne ripercorreremo la storia, per poi spostarci nelle sale del monastero, affacciandoci da una finestra speciale e poi su fino al terrazzino dove sono le celle campanarie.
Appuntamento: sabato 15 febbraio alle ore 10:15, a Piazza San Pasquale, davanti la chiesa. La visita comincia alle 10:30.
Inizieremo gustando insieme un bel cornetto.
Il contributo organizzativo è di otto euro a persona, di cui una parte andrà alla Chiesa per i lavori di manutenzione e restauro.
Prenotazioni al numero 3409543337 oppure per mail a larteneltempo1@gmail.com
Chi non è socio dell’Associazione riceverà la nostra tessera.

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

Neapolitan Gipsy Jazz a Palazzo Venezia e Omaggi a Pino Daniele

Sabato 15 febbraio

Napoli – L’ appuntamento con I Quartieri Jazz è per sabato 15 Febbraio alle 21.30 a Palazzo Venezia, nel cuore di Napoli. La band partenopea oltre ai propri album suonerà anche alcuni omaggi del loro ispiratore e maestro Pino Daniele.
La location è “quell’angolo di Napoli cui il filosofo Benedetto Croce, parlando di Palazzo Filomarino, ove egli abitava, fa ripetutamente cenno in quanto si trattava dell’edificio confinante. Croce lo chiama, appunto, il napoletano palazzo di Venezia” (via Benedetto Croce, 19 nei pressi di piazza del Gesù).
Durante il tragitto nell’arte a fare da accompagnamento il jazz made in sud, ma contaminato con suggestioni da tutto il mondo…un sound ricco, con contaminazioni Partenopee, latin Jazz, un file rouge jazzistico, un pizzico di Francia ed una emozionante e gioiosa malinconia tutta Napoletana.
Oltre ai brani estratti dai lavori discografici “‘E strade ca portano a mare”, e “Le 4 giornate di Napoli”, il trio eseguirà alcuni omaggi del grande Pino Daniele, ispiratore del progetto, a cui la band dedicherà l’intero concerto.
LA BAND – Ad accompagnare la chitarra manouche di Mario Romano, Alberto Santaniello alla chitarra classica e Ciro Imperato al basso, talenti anch’essi provenienti dai quartieri popolari della città e che nel loro sound frizzante e sanguigno riproducono colori e umori di una magica realtà.
Dove parcheggiare:
1. Garage Pisani Assunta: Via Tommaso Senise, 12/13 (nei pressi di P.zza del Gesù) tel. 081/5522020
2. Garage Ecumano: Via S. Giovanni Maggiore Pignatelli, 41 (nei pressi di Via Mezzocannone) tel. 081/5802152 Sito: http://parking.ecumano.it/
3. Garage Amendola: Vico Melofioccolo, n15, 80134 Napoli (nei pressi di Via Mezzocannone) tel. 366/278 8618
4. Parking Mezzoccannone: Via Sedile di Porto, 80134 Napoli NA (nei pressi di Via Mezzocannone) tel. 081/3045228
FORMULA DELLA SERATA
La serata prevede un aperitivo di benvenuto, a seguire il concerto e infine una visita guidata del Palazzo, riportato in vita dall’ impegno di Gennaro Buccino…
Dove: Palazzo Venezia in via Benedetto Croce, 19 Napoli
Prezzo biglietto: aperitivo, concerto e visita guidata 20 euro
Contatti e informazioni: info e prenotazioni 340.489.38.36 mail: quartierijazz@live.it
Sito ufficiale: http://www.quartierijazz.com

L'immagine può contenere: testo

Festa Del Cioccolato

Fino a domenica 16 febbraio

A San Valentino …”Innamorati di Pozzuoli” con la “Festa del Cioccolato”.
La dolcezza del cioccolato artigianale, invade il centro storico di Pozzuoli, trasformato per l’occasione, in un goloso salotto.
Patrocinata dal comune di Pozzuoli ed organizzata dall’Associazione Nazionale Cioccolatieri e dell’Associazione Arti Mestieri Tradizioni Folclore, la seconda edizione della Festa del Cioccolato, è in programma dal 13 al 16 febbraio in piazza della Repubblica.
Cosa potrete trovare?
In mostra, e tutte da gustare, le creazioni di Maestri Cioccolatieri provenienti da tutta Italia. Eccellenze al latte, fondente, pralinato, in tavoletta o sotto le sembianze di personaggi dei cartoni animati o oggetti di uso comune.
Ad arricchire tanta bontà, le dolcezze della pasticceria siciliana con pasta di mandorle, cassate e gli immancabili cannoli.
Per i più piccini in programma giochi, animazioni e attività didattiche grazie ai laboratori Choco Play, dove gratuitamente, potranno partecipare a mini-corsi e apprendere come “nasce” il cioccolato.
Particolare attenzione anche agli adulti ed in particolar modo agli innamorati, che nel fine settimana di San Valentino, potranno non solo gustare dell’ottimo cioccolato, ma anche vivere da protagonisti la manifestazione, testimoniando la loro presenza ai Selfie Point, curiosando tra i banchi degli artigiani creativi che proporranno i loro prodotti fatti a mano, cimentandosi alla Gara Amatoriale di Cake Design, partecipando alle attività loro dedicate.
L’evento si svolgerà all’interno del centro storico di Pozzuoli (NA).
Indicazioni stradali Google Maps: https://bit.ly/2NLq69O
Un appuntamento quindi da non perdere, per assaporare del buon cioccolato artigianale e trascorrere un fine settimana a Pozzuoli, particolarmente dolce … e gustoso!

L'immagine può contenere: 2 persone

Mercatino Vintage e Festa di Carnevale

Domenica 16 febbraio

Carnevale 2020 un’aria nuova a Capodimonte … una domenica di magia.
Mercatino con animazione di carnevale per i più piccoli al Grand Hotel Capodimonte che ci apre il suo salone più bello per allietare grandi e bambini con un evento GRATUITO divertentissimo
Clicca ” Parteciperò” e scrivi il tuo Nome + Numero dei Partecipanti per scoprire tutti i dettagli in anteprima. .. tagga e invita anche i tuoi amici (REGALINI e PALLONCINI per i tuoi bambini)
Mille cose Vintage e di Artigianato uniche
DOMENICA dalle 10,30 alle 20,00 un super MERCATINO con i personaggi DISNEY di CARNEVALE al GRAND HOTEL CAPODIMONTE, un EVENTO GRATUITO per grandi e bambini con VINTAGE e ARTIGIANATO.
La più bella sala dell’ hotel ospiterà artigiani, appassionati del vintage e animatori con musica, palloncini, coriandoli e maschere.
I più piccoli potranno giocare con Spiderman, Masha, Biancaneve … mentre mamma e papà faranno un giro tra le bancarelle …
Creazioni artigianali, ceramiche, abbigliamento, cappellini, borse, cinture, bijoux, articoli vintage e antichi…
… per ogni acquisto al mercatino il tuo bambino riceverà un REGALINO o un PALLONCINO
Un evento GRATUITO e DIVERTENTE
con Giochi di abilità, a squadre e Baby dance.
Ti aspettiamo presso :
Grand Hotel Capodimonte
Via Capodimonte, 3, 80131 Napoli NA
A pochi metri dalle mura del Grand Hotel Capodimonte è possibile ascoltare la S. messa nella splendida Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio (orari messe 10,00 – 12,00 – 18,00) oppure visitare le Catacombe di San Gennaro, antiche aree cimiteriali sotterranee…
…Per una domenica tutta da trascorrere a Capodimonte
Potrai fare anche un giro tra le mura del Grand Hotel Capodimonte e visitare l’edificio fondato nel 1859, ultimo anno di dominazione borbonica, inizialmente destinato ad ospitare un convento e oggi trasformato in un incantevole albergo a 4 stelle.
Per info:
WhatsApp
Lillerie 3334092856
info@lillerie.it
www.lillerie.it
INGRESSO GRATUITO

L'immagine può contenere: 1 persona

Colonne Sonore a Pietrarsa

Domenica 16 febbraio

Serata dedicata alle più belle colonne sonore nello splendido Museo di Pietrarsa: musicisti d’eccezione e performance di Danza.
Ad accogliervi un calice di vino da degustare tra le antiche locomotive. Domenica 16 Febbraio h.21.00
L’affascinante location del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa ospiterà domenica 16 Febbraio 2020, alle ore 21.00 l’evento ‘Colonne Sonore a Pietrarsa’ uno straordinario momento dedicato alle Musica del Grande Cinema.
Una serata in cui ci saranno anche degli omaggi al grande Maestro Ennio Morricone con l’esecuzione di alcune sue bellissime melodie.
Gli ospiti accolti con un calice di vino, potranno visitare prima delle esibizioni i magnifici ambienti del Museo di Pietrarsa caratterizzati da antiche locomotive e carrozze d’epoca.
Il soprano Romina Casucci, di ritorno da recenti tour all’estero e vincitrice del prestigioso ‘Premio Internazionale Cartagine 2019’ con Il quartetto d’archi ‘Ensemble Lirico Italiano’ vi accompagnerà in un viaggio emozionale che trova nel Museo la sua naturale collocazione. Alla Musica sarà abbinata anche un’emozionante performance di Danza
Ticket d’ingresso € 15 (Calice di Vino-Performance Musicale-Visita Libera)
Prenotazione obbligatoria: info@nomeaeventi.it – tramite WhatsApp 3402399453

Nessuna descrizione della foto disponibile.

I Sotterranei Di Neapolis: Alla Scoperta Della Città Antica

Domenica 16 febbraio

Visita guidata alla scoperta delle origini della città di Napoli, partendo dalle mura greche, proseguendo per il decumano maggiore e passando per quello superiore. Scopriremo le antiche preesistenze sotterranee, i templi e le divinità professate, dal Tempio di Diana a quello di Demetra, fino a visitare il cuore della Neapolis greca, del foro romano, e della città medievale, un viaggio sottoterra che ci consentirà di scoprire la storia di una città unica nel suo genere. Entreremo nel Macellum, mercato cittadino, tra botteghe, erari e stradine sotterranee, un tuffo nel passato nel cuore di Napoli.
Costo: 15 euro a persona
bambini 10 euro
Per informazioni e prenotazioni
Rita Laurenzano 3511995125 (anche tramite whatsapp).

L'immagine può contenere: montagna, cielo, spazio all'aperto e natura

Pausilypon e Grotta di Seiano

Fino al 29 marzo

Un tour alla scoperta della Pausilypon imperiale, in uno dei luoghi più suggestivi della città di Napoli.
Si parte dall’ingresso della Grotta di Seiano in via Coroglio. Lungo i suoi 770m di percorso, ne sarà spiegata la storia, le tecniche di scavo e le varie vicissitudini che ne hanno caratterizzato l’esistenza attraverso i secoli. Superata la grotta si giungerà al Parco Archeologico del Pausilypon dove si potrà ammirare ciò che resta della lussuosa villa di Pollione che si estende dal promontorio che domina la splendida baia di Trentaremi fino a mare. Dopo aver visitato l’area del Teatro e dell’Odeion, attraverso un sentiero, fiancheggiato dalla tipica vegetazione mediterranea si giungerà ad un belvedere da cui di potrà ammirare il paesaggio dominato dagli Isolotti della Gaiola e dallo Scoglio di Virgilio. Le guide accompagneranno il visitatore alla scoperta dei luoghi fornendo lungo il cammino informazioni storico-archeologiche, geologico-vulcanologiche e floro-faunistiche sull’area.
TOUR:
Martedì > Venerdì ore 12.00
Sabato, domenica e festivi ore 10.00-12.00
INGRESSO: Grotta di Seiano, Discesa Coroglio 36
CONTRIBUTO: adulti € 6/p ; bambini € 3,50/p
PRENOTAZIONI: 0812403235 – 3285947790 – info@gaiola.org
INFO: https://www.gaiola.org/parco-pausilypon
SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO: Partecipando ai tour del CSI Gaiola onlus si contribuisce attivamente a garantire la tutela, salvaguardia e fruizione del patrimonio culturale e ambientale di questi luoghi. Il ricavato infatti viene reinvestito per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’area oltre che per pagare i servizi essenziali per garantire l’apertura del sito.
Nota Bene: Le visite guidate al Parco Archeologico Ambientale del Pausilypon si svolgono tutto l’anno dal Martedì alla Domenica

Inoltre, si segnalano i seguenti eventi:

Carnevale Villa Literno 2020, parte la manifestazione più attesa dell’anno

Evento musicale al Circolo Artistico Politecnico: NarteA inaugura una nuova collaborazione con “Napoli, cuori in musica”

VINYLOVE: Musica per chi si ama – Fiera del Disco e del Cd 15 e 16 Febbraio 2020

15 Febbraio: Pedamentina Romantica, visita guidata con Econote

Apertura e visite guidate delle Terme Romane di via Terracina 15-16 febbraio

Ogni Santo Venerdì_dal 7 febbraio nuova rassegna musicale targata Subcava Sonora

47° NAUTICSUD: FONDI E PROGETTI DI SVILUPPO NON SOLO IMBARCAZIONI ALL’ESPOSIZIONE DI NAPOLI 8-16 febbraio

Carnevali irpini riuniti, ecco il programma di Princeps: centinaia di figuranti e gruppi folkloristici

All’Edenlandia arriva l’ evento “Transformer” con Optimus Prime dal 15 febbraio

Carnevale Villa Literno 2020, saranno 5 i giorni di festa in città

QUARTIERI DI VITA 2019/2020 LA QUARTA EDIZIONE DAL 22 NOVEMBRE AL 6 MARZO

Liu Ruowang torna in Italia con la monumentale installazione “Wolves Coming” 14 novembre- 31 marzo

Napoli: dal 14 novembre 2019 all’11 giugno 2020 “Un Totò al giorno” alla Libreria Mondadori Rione Alto

 

]]>
“Animali da bar” Teatro Bellini, dal 18 al 23 febbraio https://www.napolievents.it/napoli/2020/02/13/animali-da-bar-teatro-bellini-dal-18-al-23-febbraio/ Thu, 13 Feb 2020 06:09:55 +0000 http://www.napolievents.it/napoli/?p=73640 Teatro Bellini, dal 18 al 23 febbraio Animali da bar drammaturgia Gabriele Di Luca con Beatrice Schiros, Alessandro Federico, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Federico Vanni voce fuori campo Alessandro Haber musiche originali Massimiliano Setti progettazione scene Maria Spazzi assistente scenografo Aurelio Colombo realizzazione scene Scenografie Barbaro srl costumi Erika Carretta luci Giovanni Berti allestimento …]]>
Teatro Bellini, dal 18 al 23 febbraio

Animali da bar

drammaturgia Gabriele Di Luca

con Beatrice Schiros, Alessandro Federico, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Federico Vanni

voce fuori campo Alessandro Haber
musiche originali Massimiliano Setti
progettazione scene Maria Spazzi
assistente scenografo Aurelio Colombo
realizzazione scene Scenografie Barbaro srl
costumi Erika Carretta
luci Giovanni Berti
allestimento Leonardo Bonechi
illustrazione Federico Bassi
foto di scena Laila Pozzo
organizzazione Luisa Supino

regia Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti

uno spettacolo di Carrozzeria Orfeo

Produzione 2015 Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con Festival Internazionale di Andria | Castel dei Mondi in coproduzione con Marche Teatro

Dopo la discarica di Cous Cous Klan, stavolta Carrozzeria Orfeo ci racconta il nostro tragicomico presente dall’interno di uno sgangherato bar di quartiere gestito da un razzista misantropo (di cui ascoltiamo solo la voce, proprio perché non esce più dal proprio appartamento…) e da una barista ucraina che, per arrotondare, affitta il proprio utero. Per tacere dei clienti… un imprenditore ipocondriaco che gestisce un’azienda di pompe funebri per animali di piccola taglia; un buddista inetto che, mentre lotta per la liberazione del Tibet, subisce le violenze domestiche della moglie; uno zoppo bipolare che deruba le case dei morti il giorno del loro funerale; infine, uno scrittore alcolizzato costretto dal proprio editore a scrivere un romanzo sulla grande guerra. Li cogliamo appoggiati al bancone del bar, quando l’alcol allenta la morsa e toglie loro la museruola, liberando riflessioni irriverenti, domande scomode, affermazioni politicamente scorrette, ironia tagliente e battute dissacranti. Sono sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo. Come quelle erbacce infestanti e velenose che crescono e ricrescono senza che si riesca mai ad estirparle. E così, tra dialoghi surreali e tonnellate di cinismo questi Animali da Bar ci fanno ridere di gusto fino a un epilogo inaspettato, che (forse) accende una speranza.

Durata 90min.

Info Spettacolo

Teatro Bellini, dal 18 al 23 febbraio

Orari: feriali ore 21:00, mercoledì e sabato ore 17:30 e 21:00, domenica ore 18:00

Prezzi: da 14€ a 32€ ridotto -15€ under29

 

]]>